AFFINAMENTO IN MARE DEL LIQUORE FALERNUM [Servizio TG3 - Campania e video integrale]

Per la prima volta al Mondo una partita di bottiglie di liquore è stata posizionata sul fondo del mare allo scopo di studiare gli effetti che l'immersione marina determina sull'affinamento dei liquori.

[Guarda il video del TGR - Campania]


Il luogo dell'immersione è suggestivo, si tratta dell'antica città romana di Sinuessa, fondata nel 296 a.C. e sprofondata sotto il livello del mare intorno al IX secolo d.C. Il liquore scelto per questo esperimento è stato l'Elixir Falernum, a base di frutti di bosco e brandy invecchiato 3 anni, il cui nome si ispira al territorio Ager Falernus, colonia dell'impero romano.

Il particolare microclima che si viene a generare sui fondali marini sembra creare condizioni ottimali per la maturazione dei liquori, così come già avviene per i vini, grazie a diversi fattori: temperatura costante, assenza totale di luce e di ossigeno, movimento delle correnti e delle onde che cullano le bottiglie e completo riparo dalle fasi lunari.



La cassa contenente le bottiglie di Elixir Falernum resterà in mare per 5 mesi prima di essere riportata in superficie. Ci teniamo a ringraziare l'Associazione Arma Aeronautica-Sezione di Caserta e la Capitaneria di Porto per la collaborazione nelle valutazioni scientifiche.

[Guarda il video completo dell'immersione]


Al termine delle operazioni di immersione numerosi ospiti sono stati accolti per inaugurare i locali rinnovati dell'Antica Distilleria Petrone, si è potuto assistere all’esibizione della Fanfara dell’8° Reggimento Bersaglieri della Brigata Garibaldi di Caserta, inoltre, si è potuto ammirare da vicino la Lamborghini Huracàn della Polizia di Stato. (Leggi l'articolo qui)

La presenza di personale dell’Esercito Italiano e della Polizia di Stato è legata da rapporti con l’Antica Distilleria Petrone che ha omaggiato entrambi i corpi con una limited edition. Il pregiato liquore Guappa, infatti, realizzato con latte di bufala e brandy invecchiato 3 anni, si pregia di portare il brand sia delle Forze Armate, con “Liquore Esercito Italiano 1659” che della Polizia di Stato, con il neonato “Liquore Polizia” , lanciato sul mercato il 18 giugno scorso con lo slogan del bere responsabile: “Se guidi non bevi, se bevi non guidi”. (Leggi l'articolo qui)

Gli ospiti sono stati allietati dalla musica del Maestro violinista Ciro Formisano durante il ricco percorso degustativo, a cui hanno preso parte numerose eccellenze agroalimentari ed artigiani del gusto. 

Seguici sui social e resta aggiornato sugli sviluppi dell'affinamento in mare:
FacebookInstagram | Whatsapp